Trattamento con Stimolazione Magnetica Transcranica ripetitiva (TMSr) di pazienti con obesità con Disturbo da Alimentazione Incontrollata (Binge Eating Disorder) resistente a terapia psicologica e farmacologica


Puoi essere sottoposto al trattamento r-TMS se hai i seguenti requisiti:
1. Pazienti obesi (BMI>30) che soddisfano i criteri DSM-IV TR per Binge Eating Disorder
(Disturbo da Alimentazione Incontrollata) clinico o subclinico (meno di due abbuffate
settimanali):
A. Episodi ricorrenti di alimentazione incontrollata. Un episodio di
alimentazione incontrollata si caratterizza per la presenza di entrambi i
seguenti elementi:
1) mangiare, in un periodo definito di tempo (per es. entro un periodo di 2 ore),
un quantitativo di cibo più abbondante di quello che la maggior parte delle
persone mangerebbe in un periodo simile di tempo e in circostanze simili
2) sensazione di perdita del controllo nel mangiare durante l’episodio (per es., la
sensazione di non riuscire a fermarsi, oppure a controllare che cosa e quanto si
sta mangiando.
B. Gli episodi di alimentazione incontrollata sono associati con tre (o
più) dei seguenti sintomi:
1) mangiare molto più rapidamente del normale
2) mangiare fino a sentirsi spiacevolmente pieni
3) mangiare grandi quantitativi di cibo anche se non ci si sente fisicamente
affamati
4) mangiare da soli a causa dell’imbarazzo per quanto si sta mangiando
5) sentirsi disgustato verso se stesso, depresso, o molto in colpa dopo le
abbuffate.
C. È presente marcato disagio a riguardo del mangiare incontrollato.
D. Il comportamento alimentare incontrollato si manifesta, mediamente,
per 2 giorni alla settimana in un periodo di 6 mesi.
Nota: il metodo per determinare la frequenza è diverso da quello usato per la
Bulimia Nervosa; la ricerca futura dovrebbe indicare se il metodo preferibile per
individuare la frequenza-soglia sia quello di contare il numero dei giorni in cui si
verificano le abbuffate, oppure quello di contare il numero di episodi di
alimentazione incontrollata.
E. L’alimentazione incontrollata non risulta associata con l’utilizzazione
sistematica di comportamenti compensatori inappropriati (uso di
purganti, digiuno, eccessivo esercizio fisico), e non si verifica
esclusivamente in corso di Anoressia Nervosa o di Bulimia Nervosa.
2. età compresa tra i 18 ed i 60 anni
3. Punteggio al test Binge Eating Scale (BES) maggiore di 14.
4. I pazienti non presentano una riduzione significativa del BMI (rispetto alle valutazioni
iniziali eseguite in prima visita) o del punteggio alla BES dopo trattamento con
psicoterapia individuale di tipo cognitivo-comportamentale o trattamento
farmacologico eseguito per un periodo di tempo adeguato.
5. I pazienti non presentano comorbidità con Disturbi D’Ansia o con Disturbi dell’Umore.
Non puoi invece essere sottoposto al trattamento r-TMS se ha i seguenti requisiti:
• Pace-maker cardiaco
• Protesi acustiche
• Clip metalliche cerebrali
• Decadimento cognitivo
• TIA
• Ictus
• Cerebropatie vascolari accertate
• Gravidanza in corso
• Epilessia
• Presenza di Depressione Maggiore secondo DSM-IV TR – Hamilton Rating Scale for Depression
(HAM-D)>18
Valutazione clinica
Ogni paziente verrà sottoposto ad un’accurata valutazione clinica mediante la seguente
procedura:
o Anamnesi clinica accurata con particolare attenzione alla familiarità, alle patologie della
gravidanza, agli eventi peri e post-natali, agli aspetti psicosociali, alla comorbidità
psichiatrica e medica e agli eventi stressanti.
o Strutturazione di una scheda per la raccolta dell’anamnesi farmacologica e degli effetti
collaterali dei farmaci.
o Valutazione diagnostica e individuazione della comorbidità psichiatrica sia di asse I che II
tramite intervista cliniche strutturate (Structured Clinical Interview for DSM IV e Structured
Clinical Interview for Personality Disorder).
o Valutazione della gravità della sintomatologia tramite scale eterosomministrate e strumenti
di self-report. Gli strumenti identificati sono:
• Eating Disorder Evaluation Questionnaire (EDE-Q)
• Binge Eating Scale (BES)
• Beck Depression Inventory (BDI)
• Hamilton Rating Scale for Depression
• State-Trait Anxiety Inventory (STAI)
• SCL-90
PROCEDURA DI SOMMINISTRAZIONE DELLA TMS
Il trattamento durerà 10 giorni lavorativi (con l’interruzione dei fine settimana 5+5). I soggetti
saranno sottoposti ad una seduta quotidiana di stimolazione, suddivisa in due applicazioni,
intervallate da una pausa non superiore ai 20 minuti per un totale di circa 1 ora e mezzo.
MODALITÀ DI STIMOLAZIONE:
La terapia rTMS si svolge in ambulatorio e viene fatta da un medico tramite l’utilizzo di uno
strumento chiamato “stimolatore” che fornisce energia ad un coil (ansa) magnetico che genera
un campo magnetico a livello cerebrale per un breve periodo di tempo. Tale campo magnetico
riesce a raggiungere le strutture cerebrali, in particolare la corteccia cerebrale, e modificarne
l’attività in modo da migliorare i sintomi di alcuni disturbi come la Depressione ed il Disturbo
Ossessivo Compulsivo.
La terapia è assolutamente indolore.